Temi anche tu di essere vittima
di usura bancaria e anatocismo?


Esaminiamo e contestiamo l'usura bancaria nei contratti di mutuo, leasing, finanziamento, cessione del quinto, derivati e swap.

Ricalcoliamo gli estratti conto trimestrali per verificare l’esistenza di anatocismo, cioè il calcolo dell'interesse sull’interesse.

La nostra regola principale: la forza del diritto

Lo studio legale D'Anna segue ormai da tempo le problematiche concernenti la mala gestio, l'anatocismo, l'usura offrendo un'assistenza completa, armonizzando aspetti tecnici e legali, curando l'iter procedimentale dalla fase di esame delle circostanze alla quantificazione del danno, dalla rivendicazione al tentativo di conciliazione, fino alla eventuale fase processuale. Bancheusura.it nasce, appunto, dall'esperienza di un gruppo di giovani professionisti, coadiuvati dall'Avv. Antonio D'Anna, esperti di diritto bancario, concentrati sulle criticità rinvenibili nei rapporti con gli istituti di credito e/o di finanziamento. Attraverso lo studio approfondito e consapevole di un sistema, quello bancario, intriso di insidie per gli utenti i quali spesso vengono “imbrogliati” dalla macchina degli oneri e dalla zavorra degli interessi. È noto che l'esigenza di liquidità induce spesso ad accettare condizioni economiche molto gravose! Averle accettate non equivale a non poterle cambiare.
Avere accettato condizioni gravose non equivale a non poterle cambiare. Il lavoro e lo studio costante di un team composto da diverse figure professionali specializzate, quali avvocati, consulenti contabili e commercialisti, ha consentito la nascita di una vera e propria “squadra antiusura” che non opera per vendere sogni o garantire risultati fiabeschi. Il nostro scopo è scovare e denunciare i soprusi del sistema bancario ed operare per la piena tutela e l'integrale recupero di ogni diritto calpestato e sottratto al cliente. L'esperienza acquisita consente di assicurare un puntuale controllo dei rapporti bancari delle aziende, contratti, mutui, leasing, conti correnti, operazioni in titoli e swap. Scarsa conoscenza della normativa bancaria e finanziaria ed asimmetrie informative molto spesso pongono gli imprenditori ed i consumatori in una decisa condizione di inferiorità: infatti, una parte degli agenti interessati (banche ed intermediari finanziari) ha maggiori informazioni rispetto al resto dei partecipanti (utenti) e può trarre un vantaggio da questa configurazione. Ciò spiega, allora, perché - ad esempio - i risparmiatori preferiscono ricorrere ai servizi di investimento offerti dalle banche benché siano costosi.
Rispetto ai risparmiatori, le banche possiedono infatti informazioni migliori su un maggior numero di possibili investimenti. La minore conoscenza da parte del risparmiatore lo induce quindi a ricorrere ad un operatore specializzato nella raccolta e nell'elaborazione delle informazioni circa i possibili modi di investire il denaro. Quando una delle parti contrattuali possiede maggiori o migliori informazioni sulla disponibilità a pagare dell'avversario, questa asimmetria si riflette sulla capacità di influenzare a proprio favore il prezzo. Potere informativo è quindi sinonimo di potere contrattuale ed economico. Il nostro servizio mira a dimostrare che la normativa posta a tutela della clientela bancaria, offre - invece - ampi spazi di tutela prevedendo norme puntuali che, talvolta, le banche disattendono o trascurano. Titolare dello studio è l'Avv. Antonio D'Anna, laureato in Giurisprudenza presso la Università degli studi di Napoli “Federico II”.

Come lavoriamo per aiutarti

Rivolgiti a noi